Come funziona

Scopri le parole chiave del percorso di partecipazione

60% Complete

PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO

Il Piano di Governo del Territorio (PGT) è uno strumento urbanistico comunale introdotto in Lombardia dalla legge regionale n. 12 del 2005 "Legge per il governo del territorio", in sostituzione del precedente Piano regolatore generale. Il nuovo strumento ha lo scopo di definire l'assetto dell'intero territorio comunale: Ogni comune del territorio lombardo è tenuto a redigere il proprio PGT e ad accertarne la coerenza con i quadri normativi provinciali e regionali. Il PGT si articola nei seguenti atti:

  • Documento di Piano: di validità quinquennale, contiene il quadro conoscitivo del territorio e gli indirizzi strategici di sviluppo individuati dall'amministrazione comunale; definisce inoltre l’assetto geologico, idrogeologico e sismico del territorio comunale.
  • Piano dei Servizi: stabilisce le norme per la dislocazione di attrezzature e infrastrutture di interesse pubblico nel quadro insediativo;
  • Piano delle Regole, nel quale sono contenuti gli aspetti regolamentativi relativamente ai diversi tessuti urbani e gli elementi costitutivi della città costruita.

Il nuovo strumento urbanistico si inserisce in un più ampio rinnovamento della disciplina urbanistica su scala regionale operato dalla LR 12/2005. Nello specifico, una delle principali novità introdotte dal PGT riguarda la partecipazione dei cittadini e della società civile in senso lato, che, diversamente da quanto previsto dalla prassi di elaborazione del precedente Piano regolatore generale, hanno diritto a essere informati dell’avvio del processo di elaborazione del nuovo PGT e a formulare proposte in merito fin da subito.

Torna su
60% Complete

LA VARIANTE DI PIANO

La variante di piano costituisce un documento dal valore normativo che l’amministrazione comunale può decidere di redigere qualora:

  • decorressero i tempi di validità del Documento di Piano;
  • venisse in essere una discrepanza tra le linee di indirizzo individuate dal PGT vigente e a) gli esiti più recenti di sviluppo territoriale, e/o b) il quadro normativo provinciale o regionale in materia urbanistica.

La variante di piano può essere parziale, e dunque interessare solo alcuni degli atti che costituiscono il PGT, o generale, comportando una modifica o aggiornamento del PGT nel suo insieme. Generalmente, la redazione della variante al PGT (parziale o generale) avviene attraverso le stesse procedure che hanno portato all’approvazione di questo.

Nel 2016, il Comune di Vimercate ha approvato una variante parziale al proprio PGT; essendo ad oggi scaduti i termini di validità quinquennale del documento di piano, e trovando applicazione la legge regionale 16/2017 concernente la riduzione del consumo di suolo e la riqualificazione del suolo degradato, l’amministrazione comunale intende ora dare corso alla variante generale, allo scopo di aggiornare gli strumenti di governo del territorio e assicurare un bilancio ecologico del suolo non superiore a zero. Conformemente a tale obiettivo, il documento preliminare di indirizzi individua i temi di pianificazione oggetto della variante generale, tra cui:

  • implementazione di un processo partecipativo di pianificazione territoriale;
  • verifica della coerenza tra la pianificazione comunale e la pianificazione sovraordinata: Piano Territoriale Regionale (P.T.R.) e Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale (P.T.C.P.);
  • valorizzazione e riqualificazione dell'esistente attraverso la revisione del piano delle regole, al fine di consentire un recupero sostenibile e rispettoso dei valori dell’edificato;
  • tutela delle aree da mantenere agricole, a verde, a parco limitando al massimo il consumo di suolo;
  • sviluppo dell’attrattività: residenza, lavoro, tempo libero.
Torna su
60% Complete

IL DOCUMENTO DI INDIRIZZO

Il documento di indirizzo è un’enunciazione dei principi operativi che guideranno l’amministrazione e la cittadinanza nel processo di redazione della variante di piano (parziale o generale). In questo documento la Giunta Comunale richiama i propri principi programmatici, aggiorna gli obiettivi attuativi contenuti nel Documento di Piano (e, nel caso di Vimercate, nella variante parziale del 2016), ed enuncia i nuovi obiettivi attuativi resi necessari dall’evoluzione del contesto urbano sotto il profilo ambientale, sociale, economico e quindi urbanistico ed edilizio.

Torna su
60% Complete
Torna su

IL PERCORSO PARTECIPATIVO

Il presente percorso ha come obiettivo quello di far partecipare la cittadinanza alla redazione del Piano di Governo del Territorio (PGT) attraverso l’emersione e la condivisione di visioni, spunti e contributi, la formulazione di proposte e suggerimenti, nonché la discussione e l’indicazione delle priorità e dei delegati deputati a interagire con l’amministrazione.

Torna su
60% Complete

LE PROPOSTE

Chiunque può formulare la sua proposta per la città relativamente agli ambiti tematici di riferimento. Le proposte devono essere inerenti agli obiettivi del tavolo e tenere in considerazione i punti fermi stabiliti dall’amministrazione. Chi ha pubblicato o sta seguendo una proposta potrà partecipare ai tavoli di lavoro dove saranno definite le linee di indirizzo prioritarie da sottoporre al Sindaco, anche attraverso la nomina di concittadini delegati a rappresentarle.

Torna su
60% Complete

I TAVOLI

I tavoli sono il luogo dove si discutono i temi per lo sviluppo della città e dove si decidono quali proposte portare avanti nella redazione del PGT. Per partecipare ai tavoli è sufficiente iscriversi alla piattaforma e presentare una proposta oppure seguirne una tra quelle già pubblicate.

Partecipando ai tavoli deciderai quali proposte l'amministrazione dovrà tenere in considerazione e potrai candidarti a discuterle con il Sindaco

Torna su
60% Complete

I DELEGATI

I delegati sono i cittadini che, partecipando ai tavoli, hanno presentato le proposte più condivise dalla maggioranza e sono stati indicati a rappresentarle nelle fasi successive del percorso. I delegati saranno infatti gli interlocutori privilegiati del Sindaco nella fase di redazione del PGT.

Torna su
60% Complete

COMMUNITY SPACE

Il percorso di progettazione partecipata per la redazione della variante di piano pone al centro del processo la creazione di un community space, all’interno del quale i cittadini possano trovare uno spazio virtuale (online), libero e condiviso, per esprimere idee, segnalazioni e proposte e per interagire in maniera semplice e diretta su temi di interesse collettivo. Il community space si configura come una sezione specifica della piattaforma web BiPart, dove i cittadini iscritti (ed autenticati) possono fare domande, segnalazioni e lanciare idee in libertà, avendo a disposizione gli elaborati cartografici del PGT.

Tale strumento intende avvalersi delle potenzialità offerte dalle tecnologie informatiche alla libera interazione tra cittadini-utenti, con l’obiettivo di consolidare delle pratiche di condivisione e scambio riproducibili, in un momento successivo, anche e soprattutto offline, all’interno di spazi (questa volta fisici) predisposti allo scopo.

Torna su